Decisione Esecutiva

Un messaggio dal nostro nuovo CEO

Questo momento potrebbe sembrare uno dei più difficili per prendere le redini di un’agenzia di viaggi.

È tutto ancora così scioccante. Qui a New York, la nostra città, i segni di impedimento sono inequivocabili: centinaia di hotel chiusi, le vetrine dei negozi ricoperte da pannelli e ristoranti che operano con un personale ridotto, se sono aperti. Tutto sembra così incerto, e aleggia il timore assillante che il 2021 possa non portare quel grande cambiamento in cui speravamo tutti.

Allo stesso tempo, però, i commensali si mantengono socialmente distanti e resistono al freddo all’interno delle strutture costruite sui marciapiedi della città nell’era COVID. I possessori di biglietti a tempo aspettano con anticipazione il loro turno fuori dalle nostre care istituzioni culturali. Gli hotel trasformano i loro tetti in piste di pattinaggio sul ghiaccio e le loro camere in uffici di smart working per chi è stanco di lavorare da casa. Non ci si può rintanare per sempre, e questi lunghi mesi di sacrificio ci hanno accresciuto il desiderio di esplorare e vedere altre persone.

La voglia repressa di tornare ad uscire e vedere di nuovo il mondo è diventata incontrollabile. Ma viaggiare nel 2021 richiederà precauzioni aggiuntive, pianificazioni aggiuntive, persino vaccinazioni aggiuntive. Ovunque andremo, dovrà valerne la pena, e avere il minor numero possibile di sorprese. È una sfida che sembra fatta apposta per Tablet: offriamo gli hotel più straordinari per qualsiasi gusto o budget, con un team di esperti di viaggi pronti ad assistere qualsiasi richiesta (o semplicemente a dare dei suggerimenti su dove andare).

Quando arriverai al tuo hotel, sarai nelle mani di professionisti, gli atleti d’élite del settore dell’ospitalità, addestrati per mettere le tue esigenze al primo posto, pandemiche o meno che siano. Un hotel di Tablet è l’ideale per il momento attuale. È una destinazione di fiducia dove sai che troverai esattamente ciò che ti aspetti e probabilmente di più.

In tutto questo abbiamo avuto la fortuna di aggiungere alla nostra selezione una serie di nuovi hotel davvero eccezionali. Ho incluso qui sotto quelli che mi hanno entusiasmato di più. Hanno affrontato questa crisi frontalmente, spingendosi coraggiosamente in avanti perché sanno che alla fine il mondo tornerà a qualcosa di simile alla normalità. Condivido il loro ottimismo.

È un mio grande privilegio poterti aiutare a viaggiare di nuovo, in sicurezza e quando sarà il momento. Ma è anche una mia responsabilità assicurarmi che, quando viaggi con Tablet, tu visiti posti che ti piacciano, posti che valgano indiscutibilmente la pena di essere visti e per cui valga la pena aspettare.

Ai nuovi viaggi e a viaggiare bene nel 2021.

Lucy Lieberman
CEO di Tablet

 

Le Moulin de l’Abbaye

Brantôme, Francia

Le Moulin de l’Abbaye

La Francia non ha esattamente una carenza di luoghi estremamente pittoreschi, ma il villaggio di Brantôme è spettacolare anche per gli standard locali. Con un ponte medievale che attraversa il fiume Dronne come sfondo, il Moulin de l’Abbatt non è solo “il mulino dell’abbazia” e nemmeno semplicemente l’hotel di lusso più longevo della regione, ma un hotel tutt’altro che banale che ha qualche centinaia di anni di patina, un generoso rivestimento di edera e una ristrutturazione di lusso alle spalle.

Vedi Dettagli

 

White Water

Cambria, California

White Water

La costa centrale della California è meno famosa delle grandi città che si trovano alle sue due estremità, e va benissimo così: Cambria è un posto dove si va per allontanarsi da tutto, non per vedere ed essere visti. E il nuovissimo White Water è un posto meravigliosamente elegante per farlo, soprattutto sull’onda di un viaggio da godersi anche da soli. Il direttore creativo Nell Freudenberger si è ispirato al modernismo danese e al classico design californiano per creare un luogo di rifugio al mare che sia allo stesso tempo tonificante, elegante e rilassante.

Vedi Dettagli

 

kizikula

Zanzibar, Tanzania

kizikula

Per quelli di noi in Europa e Nord America, Zanzibar è incredibilmente esotica, per non parlare del fatto che è anche piuttosto lontano da casa. Eppure kizikula, un boutique hotel sulla costa meridionale dell’isola della Tanzania, è davvero cosmopolita come loro. È nata dal lavoro di una coppia di amici di Dubai, uno dei quali ha radici qui sull’isola, e che, ispirati da una vita passata in giro per il mondo, hanno portato uno studio di architettura con sede a Mumbai e un architetto paesaggista con sede a Auckland per aiutali a realizzare un boutique hotel totalmente unico e assolutamente indimenticabile.

Vedi Dettagli

 

1477 Reichhalter

Lana, Italia

1477 Reichhalter

La città altoatesina di Lana, nelle Dolomiti del Nord Italia è un luogo che sfida gli stereotipi. Troverete echi della cultura sia tedesca che italiana, ovviamente, ma è un posto con un carattere tutto suo. E lo stesso si può dire dei suoi hotel, grazie in gran parte alla presenza di 1477 Reichhalter, una struttura con 500 anni alle spalle, rinnovata con elementi di design moderno della metà del secolo e ritrasformata in un boutique hotel contemporaneo ma senza tempo.

Vedi Dettagli

 

Hotel Revival

Baltimora, Stati Uniti

Hotel Revival

La rinascita in corso di Baltimora, nello stato americano del Maryland, è una delle più grandi storie di viaggio dell’ultimo decennio. E’ anche l’ispirazione per la scelta del suo nome, Hotel Revival, in riferimento alla rinascita di Mount Vernon, il quartiere dove si trova l’hotel, uno dei più storici e storicamente creativi della città. Il Walters Art Museum è proprio dietro l’angolo e il Peabody Institute poco distante. Joie de Vivre, uno dei gruppi di boutique più longevi d’America, ha preso il pedigree culturale del quartiere come semaforo verde per arricchire il Revival con tanta arte, design e personalità.

Vedi Dettagli

 

Cocolia Hotel

Mazunte, Messico

Cocolia Hotel

La costa del Pacifico di Oaxaca non è esattamente una destinazione da scoprire adesso, ma è ancora piacevolmente piuttosto autentica, probabilmente perché è ancora abbastanza difficile da raggiungere. È quindi comprensibile che gli hotel boutique arrivassero piuttosto tardi in posti come Mazunte: in un paradiso tropicale come questo, l’alloggio più rudimentale potrebbe bastare. Ora l’avvento di un luogo come l’Hotel Cocolia segna l’inizio di una nuova era; finalmente questa fantastica destinazione ha un hotel elegante, piccole ma completo di tutto quello che si possa desiderare.

Vedi Dettagli

 

Summer Senses Luxury Resort

Paros, Grecia

Summer Senses Luxury Resort

La costa orientale dell’isola greca di Paros è lo scenario paradisiaco del Summer Senses Luxury Resort, un’ambientazione piuttosto tipica dell’isola delle Cicladi, ovvero assolutamente idilliaca per gli standard mondiali. Summer Senses è strutturato come un piccolo villaggio di lusso, le sue 100 camere e suite sono distribuite all’interno di una serie di edifici bassi che si estendono in stile terrazza lungo il pendio di una dolce collina. Tutta questa armoniosa struttura offre la sensazione di quartieri distinti, dove l’atmosfera sociale della piscina principale domina a un’estremità della proprietà, mentre le suite con piscina privata si annidano l’una sull’altra.

Vedi Dettagli

 

The Tokyo Edition, Toranomon

Tokyo, Giappone

The Tokyo Edition, Toranomon

Gli hotel di lusso di Tokyo sono già in una categoria a parte, ma il marchio Ian Schrager’s Edition è comunque un’aggiunta gradita. È un passo naturale, e non solo una decisione di puro business: gli hotel e i nightclub di Schrager hanno infatti da sempre un’influenza giapponese che è stata raramente notata. Più raffinato dei suoi boutique hotel originali a marchio Schrager e più elegante della sua concorrenza di hotel di lusso di altissimo livello, il Tokyo Edition, Toranomon occupa un posto tutto suo nella scena alberghiera della capitale giapponese.

Vedi Dettagli

 

Middle Eight

Londra, Inghilterra

Middle Eight

Chiamato come la variazione di una scala musicale, Middle Eight punta a fare qualcosa di simile per il quartiere di Covent Garden: aggiungere qualcosa di vibrante e memorabile a questa zona di Londra senza mai stonare con l’ambiente che lo circonda. Great Queen Street si trova appena oltre la fine di Long Acre, la via principale di Covent Garden, e pone l’hotel a pochi passi da una lunga serie di negozi, ristoranti, bar e teatri.

Vedi Dettagli

 

Villa Sal

Lagoa, Portogallo

Villa Sal

Il fascino di Villa Sal è fin troppo semplice per essere descritto efficacemente. Non si tratta di una ma ben due ville, situate nella località balneare di Lagoa a San Miguel nelle Azzorre, le isole portoghesi nel mezzo dell’Atlantico a quasi mille e cinquecento chilometri da Lisbona. E vanno al punto senza mezze misure, guardando direttamente il mare da una scogliera esposta a sud. La costa rocciosa ospita non solo paesaggi davvero spettacolari, ma anche alcune piscine naturali uniche.

Vedi Dettagli

 

Life House, Lower Highlands

Denver, Stati Uniti

Life House, Lower Highlands

Denver, il distretto delle Highlands del Colorado, è uno degli angoli più vivaci e in rapida evoluzione della città: le gallerie d’arte, le birrerie, i ristoranti, i bar e ora gli hotel bilanciano il cambiamento che necessariamente accompagna l’innovazione con la necessità di mantenere viva la storia locale. Life House, Lower Highlands, il terzo di un nuovo marchio con hotel a Miami e Nantucket, è dedicato a entrambi gli sforzi. È una nuova costruzione molto ben studiata, un edificio contemporaneo di dimensioni modeste in un quartiere che è in parte commerciale e in parte residenziale. Al suo interno, a sorpresa, la modernità lascia il posto alla Victoriana, in omaggio all’epoca della fondazione di LoHi.

Vedi Dettagli

 

Hotel ZerMama Zermatt

Zermatt, Svizzera

Hotel Mama Zermatt

Gli hotel da sci sono travolti dall’onda degli hotel boutique un po’ in ritardo. E la Svizzera, nonostante le notevoli sacche di creatività, ha una reputazione di tradizionalismo che non è del tutto immeritata. Quindi un hotel come ZERMAMA è un po’ uno shock, una sorpresa sicuramente benvenuta, ma comunque uno shock. Non solo per il suo stile moderno, che mette il legno nudo e le trame organiche dell’idioma del rifugio alpino in un sorprendente nuovo uso, ma anche per la sua atmosfera familiare ed accogliente, per il suo atteggiamento giovanile e persino il suo nome ultra casual.

Vedi Dettagli