Tutti A Bordo

I Migliori Hotel A Tema Marittimo

I vecchi capitani di navi con i capelli brizzolati tendono ad essere di  poche parole, quindi non ne sprecheremo troppe nemmeno noi. Questa è una lista di hotel che si ispirano al mare e alla navigazione. Celebrano la storia nautica del loro porto di origine, e si può dire che, in un certo senso, alcuni di loro galleggino. Di mare non se ne può mai avere abbastanza.
 

Titanic Hotel Liverpool

Liverpool, Inghilterra

Titanic Hotel Liverpool

Sappiate innanzitutto che il Titanic Hotel è situato saldamente a terra, in un magazzino restaurato del XIX secolo sulla zona rivitalizzata del lungomare di Stanley Dock a Liverpool. La seconda cosa da sapere è che, mentre all’inizio si pensava di farne un hotel a tema in omaggio alla tragica opulenza del transatlantico, alla fine hanno prevalso idee meno fantasiose e più adatte ai giorni d’oggi. I riferimenti alla nave storica sono sparsi ovunque, certo, ma l’atmosfera è decisamente contemporanea, e sopratutto studiata davvero bene per i suoi ospiti.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Captain Whidbey

Coupeville, Washington

Captain Whidbey

Il Captain Whidbey Inn originale non mancava certo di fascino. Questa loggia vintage del 1907 sul Puget Sound sembra la controparte pacifico nord-occidentale del Moonrise Kingdom di Wes Anderson. Tutto ciò di cui aveva bisogno era una piccola spinta nel 21esimo secolo, ed è quello che i suoi nuovi proprietari – una coppia di albergatori di Portland e un architetto con Ace Hotels nel suo curriculum – hanno cercato di dare.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

The Fleming

Hong Kong

The Fleming

Il Fleming parte dal design, ma sa bene che la personalità non è qualcosa che si compra da un catalogo e si applica già pronta. La sua posizione a Wanchai lo colloca vicino al porto e quindi il suo stile richiama l’architettura Streamline Moderne dei traghetti e dei terminal. In effetti, “richiama” potrebbe non essere una parola abbastanza forte: non sorprendetevi se sentite l’impulso occasionale di fare un tuffo contro un’onda fantasma.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

25hours Hotel Hafencity

Amburgo, Germania

25hours Hotel Hafencity

HafenCity è la parte della città di Amburgo dove un progetto urbano sta trasformando una parte del porto in una nuova zona residenziale e commerciale di primo piano. 25hours, la catena di boutique hotel tedesca nota per il suo amore per il rischio e per la sua estetica giovane e irriverente, ha subito preso la palla al balzo spingendo il concetto di città portuale e di scalo anche all’interno dell’hotel, e portando tra le sue mura più di qualche riferimento agli armeggi e alle barche.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Icelandair Hotel Reykjavik Marina

Reykjavik, Islanda

Icelandair Hotel Reykjavik Marina

Fino a poco tempo fa Reykjavík ha usato molto poco il suo porto dal punto di vista architettonico e questo hotel adiacente al bacino di carenaggio risale ad un’epoca in cui l’architettura era utilitaristica fino all’estremo. Superata la facciata un po’ noiosa, tuttavia, troverete il tipo di interni in stile contemporaneo che ci si aspetta dagli hotel di design. Le camere si ispirano alla storia marinara islandese senza cadere nel kitsch; con foto e illustrazioni di temi nautici fianco a fianco ai modelli modernisti astratti e il tipo legno chiaro che è diventato un marchio nordico.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

The Maritime Hotel

New York City

The Maritime Hotel

Il Maritime Hotel fu progettato nel 1966 per il National Maritime Union e oggi è uno dei posti più interessanti nel famoso Meatpacking District di New York. Non si tratta di un hotel molto tradizionale: tutte le sue camere si affacciano a ovest, verso il fiume Hudson ed il New Jersey, e hanno delle originali finestre a forma di oblò. Sono compatte, ma ben arredate con mobili su misura e accessori moderni come scrivanie e TV a schermo piatto. Se vi piace l’idea di dormire in una cabina rivestita con pannelli in legno come se foste a bordo di una nave  nel bel mezzo di Manhattan, questo hotel fa per voi.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Good Hotel London

Londra, Inghilterra

Good Hotel London

Questo hotel di Londra ridefinisce il lungomare immobiliare: il Good Hotel London galleggia letteralmente su un’insenatura del fiume Tamigi. E non è nemmeno la cosa più sorprendente. Costruito in Olanda come un centro di detenzione per immigrati, ha accolto i visitatori ad Amsterdam prima che una chiatta sommergibile lo trasportasse attraverso il Mare del Nord fino al Royal Victoria Docks, appena ad est di Canary Wharf. Anche se l’hotel è leggermente fuori dai flussi turistici di Londra, è molto facile da raggiungere dal centro di Londra con la funivia sul fiume e la metropolitana.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

OFF Paris Seine

Parigi, Francia

OFF Paris Seine

Se avete mai pensato che Parigi potrebbe utilizzare ancora meglio il suo fiume, OFF Parigi Seine è l’hotel per voi. Situato in una chiatta a doppio scafo ormeggiata sulla riva sinistra, dondola dolcemente accanto alla Gare d’Austerlitz nel 13esimo arrondissement ed è certamente unico nel suo genere. Non solo allevia l’eccessiva densità urbana grazie alla vita sull’acqua, è anche parte di una partnership con il gruppo alberghiero dell’Hotel Crayon. Per dirla semplicemente: è un hotel raffinato, elegante e straordinariamente confortevole. Sull’acqua.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

The Visionaire Apartments

Lisbona, Portogallo

The Visionaire Apartments

La rinascita del Portogallo come punto di riferimento per i viaggi internazionali è piuttosto recente, ma i Visionare Apartments desiderano ricordarti che Lisbona è stata un nesso cosmopolita dal XVI secolo. È proprio questa era di esplorazione e commercio globale che Visionaire cerca di evocare, prendendo la sua ispirazione stilistica principale dalla casa di un mercante tradizionale e incorporandovi delle influenze da ogni porto visitato dalle navi portoghesi, da Capo Verde a Goa a Tokyo.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Hotel J

Stoccolma, Svezia

Hotel J

A est del centro di Stoccolma, praticamente a due passi dal centro (potete anche farli a piedi), trovate l’isola di Lidingö, un luogo veramente tranquillo. Qui troverete il Gåshaga, una struttura lungo il mare che ospita allo stesso tempo uno dei ristoranti più famosi della zona e un boutique hotel di 13 stanze. Se le linee semplici e pulite sono quello che cercate, qui sarete pienamente soddisfatti. L’atmosfera è comunque un pò marittima, con pannelli in legno e colori nautici nelle stanze degli ospiti, e soprattutto molto svedese.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Hotel Molitor Paris

Parigi, Francia

Hotel Molitor Paris

Dagli anni Venti agli anni Ottanta, Piscine Molitor è stato un luogo unico in città, un complesso di piscine interne ed esterne che, nel suo splendore art déco, ricordano tanto una nave da crociera al contrario: un piccolo oceano circondato da cabine con oblò borchiati. Dopo quasi venticinque anni di disuso, durante i quali è stato utilizzato come tela da street artist in erba, è tornato a nuova vita come complesso balneare con influenze art déco, ma ora è anche un hotel di lusso, l’Hotel Molitor Paris, progettato dall’architetto Jean-Philippe Nuel e gestito dal raffinato brand Mgallery del Accor.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Sagamore Pendry Baltimore

Baltimora, Maryland

Sagamore Pendry Baltimore

Il quartiere vicino al porto che si chiama Fell’s Point non solo è l’angolo più animato della città, quello con la più alta concentrazione di ristoranti e bar, è anche sede dello storico Recreation Pier, sul quale si trova il Sagamore Pendry. E’ il risultato della ristrutturazione di un grande edificio secolare e le sue camere sono moderne e contemporanee nello stile, ma piene di atmosfera storica: l’arredamento presenta una leggera sfumatura nautica, sebbene si fermi ben al di sotto del kitsch a tema.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

1864 The Sea Captain’s House

Santorini, Grecia

1864 The Sea Captain's House

La maggior parte degli hotel a Santorini fanno semplicemente tutto il possibile per non rovinare il paesaggio. Quando un hotel riesce ad aggiungere qualche elemento, l’esperienza naturale sfocia facilmente nello straordinario. The Sea Captain’s House, con solo 4 suite e senza reception o altre aree comuni, rappresenta perfettamente la versione di lusso della vita del villaggio di Oia. Con una jacuzzi in ogni suite e un approccio alla decorazione degli interni che supera di gran lunga la norma piuttosto minimalista delle isole greche, tanto da farvi trovare qualche tocco barocco nei letti e negli specchi alle pareti, non potrete che essere felici della vostra scelta.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Sea Containers London

Londra, Inghilterra

Sea Containers London

Sea Containers prende il nome dal primo inquilino di questo edificio del 1974 progettato dall’architetto modernista Warren Platner. Opportunamente, l’hotel si ispira ad un transatlantico, e la prima cosa che incontrerete è una struttura sinuosa che crea l’illusione che il banco della reception si trovi proprio sopra la linea di galleggiamento di una nave da carico rivestita di rame. Lo spazio è abbondante nelle camere e nelle suite, così come il sole, una gradita partenza dal tema delle navi da crociera, e un lato dell’hotel offre una straordinaria vista in prima fila sul Tamigi.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

 

Ovolo Woolloomooloo

Sydney, Australia

Ovolo Woolloomooloo

È impossibile resistere al fascino della posizione di Ovolo Woolloomooloo, un vecchio pontile che si estende sull’acqua, ancora circondato da navi attraccate e che offre una vista privilegiata sul porto turistico e sulla città. Come è tipico nei retrofit industriali, parte della struttura e dei macchinari del pontile viene lasciata scoperta per effetto, e le camere sono in stile loft, con letti spaziosi arroccati sopra le zone giorno. L’arredamento è massimalista, con finestre coloniali, lampadine Edison e lampade articolate che significano collettivamente una prospettiva di design completamente contemporanea.

VISUALIZZA ALTRE FOTO