Si Riparte

Nuovi Posti Da Scoprire Nel 2020

Probabilmente avrete notato che abbiamo una passione per gli hotel. Per questo, quando è arrivato il momento di scegliere le mete di viaggio da suggerire per quest’anno, gli hotel hanno guidato la nostra selezione.

Quando una località guadagna il suo primo hotel di Tablet, c’è una buona probabilità che lì stia accadendo qualcosa di interessante. Del resto gli hotel di Tablet sono straordinari per definizione e nessuno costruisce un hotel straordinario senza essere sicuro di avere gli ospiti per riempirlo, e non ospiti qualunque, ma quelli che apprezzano un prodotto di qualità unico e di grande ospitalità.

A volte questo significa che la sua posizione si trova nel mezzo di un boom culturale e che sta per diventare un’attrazione turistica conosciuta. Altre volte la posizione è relativamente inesplorata e l’hotel stesso è l’attrazione principale, quella che mette la bandierina sulla mappa (se lo costruisci, arriveranno). È la versione di Tablet della gallina e dell’uovo: cosa è venuto prima, l’hotel o la destinazione?

Le nostre scelte su dove viaggiare nel 2020 riflettono entrambe le dinamiche. La nostra lista presenta degli hotel incredibili che inviano un messaggio: il luogo dove si trovano sta sbocciando o è stato creato un nuovo punto di partenza per la sua scoperta. Ci sentiamo di suggerirvi di visitarli per vederli con i vostri occhi e giudicare a quale delle due categoria appartengono.

Sonop
Sonop | Deserto del Namib, Namibia

Deserto del Namib, Namibia
L’hotel: Sonop

Quando si tratta di turismo, la Namibia sta vivendo un momento magico. E sembra avere tutto a che fare con il gruppo alberghiero Zannier. Dopo hotel nelle Alpi francesi, in Belgio e a Siem Reap, nel 2018, hanno aperto il loro primo hotel in Namibia su raccomandazione di un’amica comune (nientemeno che Angelina Jolie, ospite in Cambogia del loro Phum Baitang ). Con l’aiuto di un un ambientalista locale, questi albergatori hanno creato Omaanda, un safari lodge di lusso all’interno di un rifugio per animali.

Zannier ha poi sfruttato quel successo e nel 2019 ha aperto Sonop, un’altra serie di tende di lusso, sempre in Namibia, questa volta nel deserto più antico del mondo. Incentrati sullo stile del safari britannico degli anni Venti, gli alloggi sono disposti su massi sopra il deserto, sfruttando al massimo il paesaggio punteggiato da dune di sabbia rossa e caratteristiche misteriose come gli antichi “scheletri” di alberi che lo circondano. Le bici elettriche sono a disposizione degli ospiti per scomparire all’orizzonte. Le mongolfiere vi fanno vedere la bellezza del paesaggio dall’alto, e non avrete un posto migliore per osservare le stelle da nessuna altra parte.

Niente male come i primi due hotel di Tablet del paese.

Vedi dettagli

 

Hotel AWA
Hotel AWA | Puerto Varas, Cile

Lago Llanquihue, Cile
L’hotel: Hotel AWA

“Dell’altro mondo” è un termine che abbiamo usato parecchie volte per descrivere i paesaggi della Patagonia cilena, uno dei luoghi visivamente più spettacolari della terra. Fortunatamente per noi, la regione è stata anche arricchita da una collezione di hotel all’altezza dei suoi doni naturali per la loro architettura e il design all’avanguardia. Fino a poco tempo fa, la maggior parte di questi hotel memorabili si trovava a sud a Puerto Natales e nel Parco Nazionale Torres del Paine, ma ora c’è un hotel straordinario mille miglia più a nord sulle rive del Lago Llanquihue in Cile.

L’Hotel AWA ha cinque piani in cemento, vetro, metallo e legno, sfoggiando uno straordinario esempio del marchio del modernismo cileno in contrasto con la natura circostante. Dire che il suo design sia audace non sembra abbastanza, tanto più che deve reggere il confronto con le splendide vette bianche di Osorno, il vulcano alto 2600 metri che si affaccia sul lago. Per quanto attraente sia l’hotel, sarebbe impossibile non uscire a vedere il panorama da vicino. Del resto l’ambiente è la vera stella qui, e le escursioni sono disponibili per chiunque desideri esplorare i vicini parchi nazionali e riserve naturali a piedi, a cavallo o in bici, kayak, zattera o persino idrovolante.

Vedi dettagli

 

Skyview Los Alamos
Skyview Los Alamos | Los Alamos, California

Santa Ynez Valley, California
L’hotel: Skyview Los Alamos

È vero che, tradizionalmente, gli hotel che trovate nelle regioni vinicole tendono ad essere un po’ tradizionali. Negli ultimi anni, tuttavia, le cose hanno iniziato a cambiare. Non basta più costruire un omaggio a Bordeaux o alla Toscana e poi chiamarlo hotel. Come la maggior parte dei viaggiatori moderni, anche gli appassionati della regione vinicola richiedono ora un hotel che sia tanto un prodotto del suo ambiente quanto le uve che hanno assaggiato, ed è così che vi ritrovate con qualcosa di così singolare come lo Skyview Los Alamos.

Circa venti anni fa la Valle di Santa Ynez della contea di Santa Barbara è entrata improvvisamente in scena come una regione vinicola da tenere d’occhio. Un paio di decenni dopo, sta vivendo il tipo di crescita che richiede un hotel come lo Skyview, un ex motel degli anni Cinquanta trasformato in un tranquillo hotel boutique di lusso. Il motor inn aggiornato è una delle grandi storie di successo del boom dei boutique hotel e questo, con il suo arredamento recuperato e l’atmosfera un po’ rustica, è accogliente e si integra perfettamente con la viticoltura circostante.

Vedi dettagli

 

Hotel Carlota
Hotel Carlota | Quito, Ecuador

Quito, Ecuador
L’hotel: Hotel Carlota

Dopo aver trasferito l’aeroporto fuori del centro città e i tocchi finali per il tanto atteso sistema di metropolitana di Quito, questa città affascinante dell’Ecuador sembrerà più piccola e più gestibile per i viaggiatori. Un altro motivo per visitare la capitale dell’Ecuador nel 2020 ed ammirare il suo centro storico, protetto dall’UNESCO, le sbalorditive cime montuose che la incorniciano e le sue piazze che sono alcune delle più belle dell’America Latina.

E poi c’è Hotel Carlota, un altro motivo per fare questo viaggio. Situato nella Città Vecchia, il cuore di Quito, questo hotel di design che un tempo fu dimora di un presidente ecuadoriano, in una cornice storica che mescola lo stile classico delle dimore con l’arte e il design all’avanguardia. Oltre al fatto che è certificato LEED, un modello per tutte le sistemazioni future per unirsi all’ondata di sostenibilità.

Vedi dettagli

 

Karpaha Sands
Karpaha Sands | Kalkudah Beach, Sri Lanka

Kalkudah Beach, Sri Lanka
L’hotel: Karpaha Sands

Lo Sri Lanka è tutt’altro che una destinazione sconosciuta per i viaggiatori internazionali, ma la costa orientale per ora non ha attirato l’attenzione quanto le zone di Galle e Colombo nel sud e nell’ovest. Comunque, le spiagge dell’est non sono spazi vuoti incontaminati. A soli 25 minuti a nord si trova la spiaggia di Passekudah, una “mini-Cancún” che rende la realtà di Karpaha Sands ancora più straordinaria.

Un resort di lusso fatto di tende da safari di fascia alta, questo è un luogo che sfrutta gli ampi spazi dove privacy e solitudine lo definiscono quanto l’ambiente artistico e le suite di lusso con tetto in tela. Mentre potreste pensare principalmente a Galle e Colombo per siti da visitare e cultura, anche la vicina Batticaloa ha la sua giusta quota di forti e templi. E quando si tratta di una fuga sulla spiaggia puramente calmante, Kalkudah non ha competizione.

Vedi dettagli

 

Hotel Monastère
Hotel Monastère | Maastricht, Paesi Bassi

Maastricht, Paesi Bassi
L’hotel: Hotel Monastère

Maastricht non è certo un segreto. Questa vivace città universitaria nei Paesi Bassi sud-orientali è ricca di storia e cultura, ed è stata persino scelta come sede per la firma per il trattato del 1992 che ha fondato l’Unione Europea. Qualche anno fa qui fu inaugurato quello che poteva essere descritto come uno degli hotel più singolari al mondo, Kruisherenhotel che, sposando un design iper-moderno con un monastero del XV secolo, creò un modello che fu poi seguito dall’Hotel Monastère, che fa qualcosa di molto simile, anche se con un po’ meno di sperimentazione, e con un monastero di un secolo prima.

I due hotel assieme sembrano annunciare che Maastricht vuole essere presa sul serio dai viaggiatori del ventunesimo secolo, e meritatamente. Qui potete ripercorrere duemila anni di storia, dalle tracce dei suoi primi tempi come insediamento romano al labirinto di tunnel sotterranei e le grotte che possono essere visitate, e più edifici del patrimonio nazionale di qualsiasi altro città nei Paesi Bassi ad eccezione di Amsterdam. E grazie a tutti quegli studenti, le opzioni divertenti e alla moda per bere e mangiare sono disponibili in tutta la città.

Vedi dettagli

 

250 Main Hotel
250 Main Hotel | Rockland, Maine

Rockland, Maine
L’hotel: 250 Main Hotel

La costa centrale del Maine è sul nostro radar da anni, ma per Tablet la sensibilità boutique ha finora trovato più pretendenti a Camden. Il 250 Main Hotel porta Rockland all’ovile. Questa è una città nota da tempo per la scena artistica – tra cui il famoso Farnsworth Art Museum, il Centre for Maine Contemporary Art e una vivace scena di gallerie indipendenti – e l’hotel stesso è pieno di arte e di stile moderno arredamento. La sua posizione sul porto indica le connotazioni più ovvie del Maine: l’oceano.

I traghetti sono sempre a portata di mano per portarvi sulle isole al largo della costa, ma a Rockland non sarete mai lontani dal surf. Project Puffin, un centro di conservazione dedicato a riportare gli uccelli marini nel Maine. All’estremità opposta dello spettro, c’è il Maine Lobster Festival, che include le tre parole più allettanti del New England. Mentre quella tradizione si avvicina al suo 73esimo anno, in questi giorni c’è anche Primo, il venerato ristorante da fattoria a tavola guidato dalla chef Melissa Kelly, vincitrice del James Beard Award.

E non abbiamo ancora menzionato il Rifugio Faunistico Nazionale delle Isole costiere del Maine. C’è molto da fare da queste parti.

Vedi dettagli

 

Casa de Sao Lourenco
Casa de Sao Lourenco | Manteigas, Portogallo

Serra da Estrela Mountains, Portogallo
L’hotel: Casa de Sao Lourenco

Dopo alcuni anni che hanno visto il Portogallo trasformarsi in una delle destinazioni di vacanza più richieste del mondo, sembrerebbe che nemmeno la sua campagna più rurale rimanga incontaminata dai turisti. Potrebbe essere vero, ma le montagne della Serra da Estrela sono un posto che è rimasto indietro rispetto alla scena moderna, e dove non c’era una vera e propria boutique di lusso fino all’introduzione della Casa de Sao Lourenco.

Non che i Monti Serra da Estrela, con i loro panorami mozzafiato, i laghi naturali, lo sci raro per il Portogallo e il famoso formaggio siano rimasti un segreto per i visitatori per tutti questi anni. Infatti, Casa de Sao Lourenco ha preso una storica pousada del 1949 (una piccola locanda di proprietà del governo), l’ha rinnovata e ha creato una struttura ultramoderna ricca di comfort moderni e arte portoghese

Vedi dettagli

 

The Kumaon
The Kumaon | Himalayas, India

Almora, India
L’hotel: The Kumaon

Abbiamo già scritto delle montagne himalayane, un’area che è così sorprendente che confina con il metafisico. In effetti, il Kumaon è proprio sulla strada di quella zona che fu soprannominata “Hippie Hill”, noto per avere attratto poeti e pensatori come Allen Ginsberg, Bob Dylan, Timothy Leary e Swami Vivekananda. Naturalmente, offre escursioni a Hippie Hill, ma il Kumaon condivide la storia mistica della stessa ambientazione. Vale a dire, è così bello da rendere la riflessione un riflesso automatico.

Se gli architetti dello Sri Lanka del Kumaon – discepoli del maestro modernista Geoffrey Bawa – si fossero limitati a costruire intorno alla bellezza naturale, sarebbe bastato. Allo stato attuale, tocchi come ampie finestre dal pavimento al soffitto, pareti in pietra e travi di cemento grezzo riscaldate da rivestimenti in bambù e pavimenti in legno, danno all’hotel la sensazione di un’oasi indipendente sopra il mondo reale. Le suite stesse sono perfette scatole per gioielli modernisti, le basi ideali e remote per la vostra esperienza trascendente.

Se andate sull’Himalaya nel 2020, andate qui.

Vedi dettagli

 

Amomoxtli
Amomoxtli | Tepoztlán, Messico

Tepoztlán, Messico
L’hotel: Amomoxtli

Dato che la popolarità di Città del Messico sembra raggiungere il suo limite anno dopo anno, è naturale che iniziamo a diramarci anche fuori dal centro. In particolare a Tepoztlan, una destinazione internazionale a sé stante che si trova a soli 90 chilometri dalla capitale. A volte la si sceglie come la meta di una gita di un giorno, ma è indubbiamente ricca di energia e attività sufficienti per un soggiorno più lungo. E’ conosciuta come la città natale del dio azteco Quetzalcoatl e condivide il misticismo associato a questa divinità, che si manifesta nelle visite al tempio storico e pratiche come il temazcal (un rituale della loggia del sud che risale all’era precolombiana).

Amomoxtli, accentuato con tocchi architettonici che giocano sulla storia della città, offre la sua visione della cultura mistica. Non solo limitato ai bagni tematici, qui avrai la possibilità di fare tutto, dallo yoga alle tradizionali pulizie energetiche, alle cerimonie mistiche e di ispirazione ancestrale. Che includono un “rituale texture” che attinge piume, ossidiana e bambù per il massaggio.

In breve, è il tipo di programma benessere che potrebbe esistere solo a Tepoztlan, un luogo affascinante che merita di essere menzionato quanto Tulum e Bali.

Vedi dettagli

 

Masseria Palombara
Masseria Palombara | Oria, Italia

Oria, Italia
L’hotel: Masseria Palombara

In Puglia non mancano certo gli hotel, e i turisti. Ma non c’è nemmeno motivo per cui ciò dovrebbe impedirti di visitare una destinazione così famosa o perché dovrebbe essere squalificata dalla nostra lista. Per quanto amiamo scoprire le gemme in luoghi remoti, è anche nostro compito rivelare qualcosa di nuovo all’interno del familiare. Anche nei magneti del turismo ben calpestati come l’Italia, ci sono luoghi in attesa di essere scoperti, luoghi come la Masseria Palombara.

Immersa in un classico paesaggio pugliese di pietra calcarea, mandorla bassa e oliveti, la Masseria Palombara si trova splendidamente posizionata a pochi chilometri a sud della città di Oria, a circa metà strada da Taranto a Brindisi. A prima vista poco più di un tipico complesso di case coloniche con pareti in pietra, dopo un’ulteriore ispezione si rivela essere un resort di lusso per soli adulti. Non sarete lontano da un paio di spiagge, ma nessuno vi giudicherà male se non lasciato mai la proprietà. Del resto, insieme ad un ristorante che serve piatti tradizionali pugliesii preparati con ingredienti provenienti dal giardino biologico dell’hotel, ci sono lezioni di cucina, degustazioni di olio d’oliva, un centro benessere, una palestra e una piscina. Insomma un’esperienza perfetta.

Vedi dettagli

 

UMI Hotel
UMI Hotel | Vik, Islanda

Vik, Islanda
L’hotel: UMI Hotel

L’Islanda è un’altra destinazione che non è esattamente trascurata. Ma il problema, se si può chiamarlo così, è che c’è troppo da vedere e da fare nel quartiere generale di Reykjavík – e, di conseguenza, il resto dell’isola è relativamente sottovalutato. Non devi nemmeno andare molto lontano per vedere alcuni luoghi straordinari; Eyjafjallajökull, il vulcano che ha bloccato i viaggi aerei alcuni anni fa, si trova a meno di duecento chilometri dalla capitale lungo la costa meridionale e la città di Vík è appena oltre.

Storicamente gli hotel islandesi hanno trascurato l’architettura e il design, ma questo sta cambiando. L’UMI Hotel è una meraviglia moderna, la cui sagoma di basso profilo ricorda alcuni dei nostri hotel preferiti della Patagonia. Potreste pensare che qualcosa di così elegante possa provenire solo da un gruppo di ospitalità boutique affermato, ma UMI è un’operazione di famiglia: Siggi e Frida, i proprietari, hanno impiegato non solo la loro figlia interior designer Sandra, ma anche il loro cane Breki, per darvi il benvenuto all’hotel.

Vedi dettagli

 

Bio Habitat Hotel
Bio Habitat Hotel | Armenia, Colombia

Armenia, Colombia
L’hotel: Bio Habitat Hotel

Negli anni passati il Lonely Planet ha affermato che la maggior parte dei viaggiatori “attraversa l’Armenia solo il tempo necessario per cambiare autobus”. Ed è vero. Il cosiddetto “Triangolo del caffè” offre molto da vedere e da fare. Ci sono le città circostanti come il Salento e Filandia. Ci sono le foreste incontaminate e i fiumi. C’è anche un sito dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, la Cocora Valley, punteggiata di palme e fauna selvatica.

A quanto pare, uno dei motivi per rimanere al Bio Habitat è che è ben attrezzato come base per il resto della regione. Ma non basta. Nel mezzo di 160.000 metri quadrati di foresta, un soggiorno al Bio Habitat significa che siete circondati dagli elementi che siete venuti ad ammirare. Oltre a uno stile moderno e alle grandi finestre panoramiche in tutti gli alloggi, alcuni alloggi (qui, sono “habitat”) hanno strutture elevate con pareti di vetro che si affacciano sul verde su ogni lato, facendovi sentire immersi nella natura.

Una ragione più che sufficiente per restare.

Vedi dettagli

 

Captain Whidbey
Captain Whidbey | Coupeville, Washington

Coupeville, Washington
L’hotel: Captain Whidbey

Whidbey Island, alla foce del Puget Sound, potrebbe essere considerata leggermente meno spettacolare del più distante San Juans, ma non di molto. E se tenete conto del fatto che è raggiungibile non solo con il traghetto, ma anche con un ponte, ce la sentiamo di dire che dovrebbe essere rivalutata. A volte un nuovo hotel è esattamente quello che serve.

Il Captain Whidbey non è nuovo, tecnicamente, dato che la locanda originale risale al 1907. Ma i suoi nuovi proprietari, una coppia di giovani albergatori con radici nei boutique hotel, hanno dato alla vecchia casetta in legno un rinnovo sottile ma efficace, e hanno aggiunto quattro nuove cabine in collaborazione con marchi del nord-ovest alla moda come Filson. Il risultato porta splendidamente l’atmosfera marinara dell’originale nel 21esimo secolo. I vicini abitanti di Seattle avrebbero probabilmente preferito che non spargessimo la voce, ma è troppo bello per non condividerlo.

Vedi dettagli