Bellezza Greca

Un Weekend d'Autunno ad Atene

Aspettate la partenza dei turisti e il clima mite prima di intraprendere la vostra odissea, una che sia meno tumultuosa di quella ben nota.

Atene da maggio a settembre, ovvero pelle bruciata e bagni di folla assicurati.È sicuramente meglio aspettare la partenza delle ultime imbarcazioni turistiche, e l’arrivo di una leggera brezza autunnale, per godersi la città.

Solo allora arriva l’occasione perfetta per rivedere tutta la sua bellezza classica. Atene è un vero museo a cielo aperto, ma non è mai rimasta abbandonata a prendere polvere. La sua ricchezza storica e culturale di  oggi, infatti, coesiste con progetti urbani ultramoderni; la città ha ispirato molti giovani creativi e ha una scena culinaria tanto innovativa quanto orgogliosa delle sue radici. La rivoluzione ateniese è solo all’inizio!

– GLI IMPERDIBILI –

L’Acropoli e il Partenone

Parthénon

Una silhouette emblematica del paesaggio ateniese e il sito tra i più visitati al mondo, l’Acropoli è un’altura rocciosa, sormontata da un altopiano e attorno alla quale è stata scritta l’intera storia della città. Era il luogo di vita dei primi ateniesi prima di diventare una cittadella, e quindi un santuario religioso, nei tempi antichi.

Entrato a far parte del patrimonio mondiale dell’UNESCO, è incoronato dal famoso Partenone, la “casa delle vergini”. Questo vasto santuario rivestito di marmo fu eretto in onore di Atena, la dea della guerra e della saggezza e protettrice della città a cui diede il nome. Il Partenone servì anche a proteggere il tesoro della città. Questa impresa architettonica che simboleggia il genio ateniese fu successivamente imitata in tutto il mondo. Per evitare di fare la fila per ore ed evitare un colpo caldo su questo altopiano senza ombra, fate come i gatti e passeggiate all’alba.

Il tempio di Atena è accompagnato da altri monumenti che segnano l’ingresso principale dell’Acropoli e il teatro di Dioniso, luogo di nascita della tragedia greca. Costruito nel VI secolo A.C. e finito dai romani, poteva ospitare fino a 17.000 persone. Dedicato al dio greco del vino, ha assistito a tanti festeggiamenti prima di ospitare le più grandi opere dell’antichità.

L’Agorà Romana

Agora

L’Agorà o il Forum Romano, è situato ai piedi dell’Acropoli, nel quartiere di Plaka, dove trovate anche i resti della vecchia piazza pubblica di Atene. Iniziato dall’imperatore Augusto, ospitò le bancarelle del mercato centrale e molti eventi pubblici.

Il Quartiere di Plaka

Le Quartier de Pláka

Il vecchio centro storico di Atene è oggi un punto di riferimento turistico e folcloristico che quasi eclissa il suo fascino di una volta. Ma non lasciatevi scoraggiare dai suoi venditori di ninnoli; tutto quello che devete fare è salire sulle alture del quartiere per ritrovare la calma dei suoi vicoli aggrovigliati, gli angoli immacolati, le chiese bizantine e le case fiorite. Le taverne e i ristoranti si animano di sera per coloro che vogliono festeggiare Dioniso.

I mercati di Atene

Halles d'Athènes

I mercati di Atene sono una condensazione di rumori e colori locali che sarebbe un peccato perdere. Sotto il tetto del mercato e nelle strade adiacenti vi sono pescherie, macellai, bancarelle di spezie e frutta secca, piramidi di tessuti e allegre curiosità. Alcune di queste aziende operano da decenni. Andateci la mattina presto per incontrare la gente del posto e, per assaggiare i prodotti freschi e le ricette locali, fermatevi in una delle taverne nella sezione di carne e pesce.

Lo Stadio Panathinaiko

Le Stade Panathénaïque

Fu in questo gigantesco stadio scolpito nel marmo, l’unico al mondo, che i primi giochi olimpici moderni ebbero luogo nel lontano 1896. Da quel giorno è servito come punto di partenza per la fiamma olimpica. Pensate che viene usato ancora oggi e riesce ad accogliere fino a 50.000 persone.

Lungo la strada, attraverserete Piazza Syntagma, dove domina il parlamento e che fu famosa durante la protesta greca del 2011. Qui potrete ammirare il cambio della guardia e vedere come gli Evzones, vestiti con abiti tradizionali, ripetono ogni ora la loro coreografia meticolosa.

Il Monte Licabetto

Le Mont Lycabette

A 278 metri di altezza, il Monte Licabetto è il punto più alto di Atene. Si tratta di un promontorio ideale per studiare la città nei suoi dettagli. Una funicolare vi porterà in cima, dove troverete una cappella del XIX secolo. Dato questo indirizzo è tutt’altro che un segreto, piuttosto che arrivarvi al tramonto e rischiare di essere feriti da un selfie stick, scegliete la mattina presto o il pomeriggio.

– CULTURA –

Il Museo dell’Acropoli

Acropolis Museum

Entrando in questo lavoro modernista, un vicino dell’Acropoli, scoprirete i resti della città vecchia ai vostri piedi. Con un’architettura progettata come uno specchio contemporaneo di fronte all’Acropoli, per sostenere la struttura del museo furono erette cento colonne di cemento.

Come nel caso del Partenone, le sue facciate in vetro invitano la luce ad entrare con forza e offrono una vista spettacolare del suo antico doppione. Le stanze sono piene di tesori rinvenuti sulle pendici della famosa montagna.

L’Odeo di Erode Attico

Le Stade Panathénaïque

Un concerto sotto le stelle. Un’altra importante opera architettonica, l’Odeon di Erode Attico, costruita ai piedi dell’Acropoli nel 161, è stata restaurata per ospitare spettacoli all’aperto. Le sue terrazze che si trovano in un anfiteatro potevano ospitare fino a 5000 persone. Ora sotto le stelle vi si tengono opere, concerti rock, musica classica e spettacoli teatrali, circondati dal canto dei grilli. Avrete poche possibilità di vedere La Callas o Frank Sinatra, ma Verdi, Andrea Bocelli e Florence and the Machine sono stati qui. Un indimenticabile viaggio storico ed artistico.

– DOVE BERE –

A for Athens

A for Athens Rooftop Bar

Negli ultimi anni Atene è stata ricoperta di rooftop alla moda, moltiplicando le opportunità di osservare la città dall’alto seduti come una divinità. Tra questi indirizzi privilegiati, il ristorante e bar A for Athens offre ai visitatori un magnifico panorama di Piazza Monastiraki, dell’Acropoli e dei tetti circostanti. Cocktail d’autore e piatti contemporanei realizzati con prodotti regionali come il formaggio di Creta, Syros o Kalavrita nutrono tutti i sensi.

– DOVE MANGIARE –

Cherchez La Femme

Acropolis Museum

Sin dalla sua inaugurazione nel 2017 questo bistrot contemporaneo dal fascino retrò nel quartiere alla moda di Psyrí non è mai stato vuoto. Il suo punto di forza? Una reinterpretazione moderna, sottile e originale dei classici greci. Proposti sotto forma di piccoli piatti da condividere, moltiplicando così i sapori, le foglie di vite ripiene, il caviale di melanzane e il polpo alla griglia riescono ancora a stupire attraverso associazioni inedite. Il menu offre anche ricette mediterranee fatte in casa come insalata di lenticchie con arancia e finocchio. Il tutto da assaporare accompagnato da vini locali all’aria fresca della serata o tra la decorazione floreale.

Kokkion

Le Stade Panathénaïque

Per una pausa da buongustai, fermatevi a Kokkion, una gelateria artigianale che prepara tutte le sue prelibatezze con ingredienti naturali, come il latte di mucca di un’azienda agricola locale. Anche i vegani qui troveranno la loro felicità. Sorbetto alle mandorle-tonka, baileys-caffè o mandarino-zenzero, scegliere resta la parte più difficile.

– DOVE SOGGIORNARE-

AthensWas

Atene, Grecia

AthensWas - boutique hotel in Athènes

Ai piedi dell’Acropoli, il gioco di parole del nome in inglese fa pensare al rapporto tra il passato della città antica e il suo presente. In questo i progettisti di AthensWas sono stati particolarmente intelligenti: l’hotel non è una ricreazione di tempi antichi, né un hotel moderno con qualche foto in bianco e nero, ma un omaggio agli anni ’60 della città, quelli dei tempi d’oro e glamour della capitale greca.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

Fresh Hotel

Atene, Grecia

Fresh Hotel - boutique hotel in Athènes

Non lasciatevi ingannare dalla sua facciata da cubo di Rubik. Perché sotto la sua pelle un po’ kitsch, il Fresh Hotel nasconde un design studiato e una piscina sul tetto con vista sull’Acropoli. Per non parlare di un ristorante che fa parlare la città. E un indirizzo che si adatta perfettamente al quartiere alla moda di Psyri.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

NJV Athens Plaza

Atene, Grecia

NJV Athens Plaza - boutique hotel in Rome

Sulla famosa Piazza Syntagma, il NJV Athens Plaza è un splendida combinazione di lusso tradizionale: toni neutri, linee classiche e bagni in marmo sono gli ingredienti di una ricetta che funziona da decenni. Le vetrate spaziose delle camere sono una bella apertura alla modernità.

VISUALIZZA ALTRE FOTO

The Margi

Vouliagmeni, Grecia

The Marmara Park Avenue - boutique hotel in New York

Se vi piace la dolce vita delle isole greche mentre esplorate le leggende di Atene, il Margi è fatto su misura per il vostro soggiorno. Situato sulla riviera ateniese, a sud della capitale, abbina perfettamente l’ambiente idilliaco e l’atmosfera tranquilla di un’isola ionica a mezz’ora dall’Acropoli.

VISUALIZZA ALTRE FOTO